Maurizio Crozza sbeffeggia Gino Paoli

Lo spettacolo di Maurizio Crozza

Lo spettacolo di Maurizio Crozza

Perfetta la sua imitazione, con tanto di baffi bianchi finti, parrucca ad hoc e stile ciondolante. Maurizio Crozza

, il popolare comico di Quinto (abita in un attico in corso Europa, in una traversa dell'arteria levantina) ieri sera su La 7 si è superato nel corso della trasmissione "Crozza nel Paese delle Meraviglie". Nel mirino è finito, e non poteva non esserlo, un nuovo maxi evasore: il genovese Gino Paoli, difeso a sorpresa da Beppe Grillo. Ebbene, Crozza è stato superbo, con una canzone inventata da lui stesso nel quale veniva preso in giro il comico, che si vantava di essere un "moralista" e si candidò da indipendente nel 1979 nell'allora Pci. Bel moralista: sono tutti buoni a fare i compagni con due milioni di euro in tasca. Insomma, un altro radical chic di sinistra beccato con le mani nella marmellata secondo la Guardia di Finanza. "Con Gino Paoli mi cade un altro mito..." ha detto Crozza tra le risate del pubblico in sala.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport