Rivolta per l’arrivo della Minetti

Nicole Minetti è pronta a sbarcare a Genova con tutto il suo carico di fascino e sensualità, eppure c’è chi, e non sono

pochi, è pronto a contestarla a suon di fischi, schiamazzi e cartelli provocatori. Potere della democrazia e soprattutto degli scandali che hanno interessato la bella ex igienista dentale di Silvio Berlusconi e da pochi giorni ex consigliera regionale del Pdl alla Regione Lombardia che di recente è stata pizzicata in una festa, a quanto pare hot, con il giocatore del Grifone Marco Borriello.

Domani Nicole Minetti è attesa a Pegli come madrina d’eccezione di una nuova casa di slot machine – casinò, i negozi che hanno fatto imbufalire molti esponenti del governo tecnico, preoccupati da questa escalation.

Ad opporsi all’arrivo di una donna che nel recente passato ha ammesso di aver avuto una notte bollente con il calciatore portoghese Cristiano Ronaldo e di essere salita in passerella a Milano, sono una buona fetta di residenti di Pegli e l’associazione “Comunità di San Benedetto”, guidata dal prete rosso come un peperone, Don Gallo. “Ma chi è questo Don Gallo?” avrebbe proferito la Minetti ieri a Milano, tra il serio e il faceto.

Intanto gli organizzatori dell’evento hanno già ottenuto un primo significativo scopo: nel bene o nel male, l’importante è che si parli della nuova creatura, della casa giochi che apre i battenti a Pegli e si prefigura di essere un importante polo per tutto il ponente città. E poi siamo così sicuri che a molti uomini genovesi dispiaccia ammirare dal vivo le curve della Minetti?

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport