Maxi retata di lucciole

Retata di lucciole nei caruggi

Retata di lucciole nei caruggi

Venezuelane, ecuadoregne, colombiane, persino messicane e spagnole. Maxi retata ieri pomeriggio nella città

vecchia, dietro a Tursi, dove ogni giorno, dalle ore 9 alle 20 circa, oltre cinquanta prostitute sono agli angoli delle strade per ammiccare i clienti. Secondo le forze dell'ordine, che hanno chiuso diversi bassi e alloggi al primo, secondo e terzo piano, alle loro spalle c'era una vera e propria organizzazione che è stata smantellata dai carabinieri della compagnia di Portoria al termine di una complessa indagine. In manette sono finite quattro persone, tra italiani e stranieri, e diverse sono le persone iscritti nel registro degli indagati. I reati contestati sono quelli di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Nel corso dell'operazione, denominata "Sale e Pepe" sono stati messi i sigilli a numerosi magazzini nella zona della Maddalena dove le ragazze ricevevano i clienti. I particolari dell'operazione saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.30 nella sala conferenze della Procura della Repubblica di Genova alla presenza del procuratore capo Michele Di Lecce, del comandante provinciale dei carabinieri colonnello Paolo Aceto e del comandante del reparto operativo, tenente colonnello Francesco Pecoraro.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport