Disagi per il maltempo

La pioggia ha creato parecchi danni

La pioggia ha creato parecchi danni

L'allerta 1 è cessata da poco, ma nel peggiore dei modi. Per fortuna l'Entella è esondato solo parzialmente

alla foce, ma a Genova è arrivato il danno maggiore. Un grosso muraglione di contenimento di circa 20 metri è crollato alle 19.10 nella zona di Borgoratti, in via Bocciardo, travolgendo alcune auto parcheggiate.
Ma purtroppo il bollettino di guerra si arricchisce di una seconda frana, questa volta di grandi dimensioni in val Polcevera, dove è caduta su due condomini a Pontedecimo, in salita Castrofino. Diciannove famiglie, per un totale di 50 persone, sono state fatte sfollare e hanno trovato ospitalità nelle strutture messe a disposizione dai comuni di Genova e Serra Riccò. Al momento non si hanno notizie di persone rimaste ferite.
Si calcola che in poche ore sulla Liguria sono caduti dai 250 ai 350 mm d’acqua, una quantità che corrisponde a quella caduta negli anni delle grandi alluvioni. Lo ha detto Elisabetta Trovatore, uno dei previsori dell’Arpal che con l’assessore regionale alla Protezione civile Renata Briano ha fatto il punto sulla condizione dei territori dopo la cessazione dell’Allerta 2.
A Genova città i danni sono arrivati da Castelletto, dove da ieri sera la luce per le strade è scomparsa in corso Solferino, mentre non si contano i rami e le foglie per le strade che stanno otturando i tombini. Fa paura il Bisagno, il cui greto è interamente ricoperto dall'acqua, mentre il Polcevera è pieno ma tenuto sotto controllo. Anche i rii Fereggiano e Pontecarrega si sono ingrossati, ma il rischio esondazione è scongiurato.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport