Amiu: imminente la chiusura di Scarpino

Scarpino ha i giorni contati

Scarpino ha i giorni contati

Lo scandalo percolato ha lasciato il segno. Sulle alture di Sestri Ponente sono ancora in tanti a lamentare

i danni dei liquami tossici e gravemente dannosi alla salute umana fuoriusciti dai rivi della discarica a cielo aperto di Scarpino. E chissà quali conseguenze avranno. Ma ora arriva la notizia di un imminente chiusura di Scarpino con tanto di trasferimento dei rifiuti genovesi in un'altra parte del Nord Italia, almeno per il momento. Questo trasloco, però, porterà a una autentica stangata nelle tasche dei cittadini genovesi, che si vedranno raddoppiare la Tasi.
I rifiuti di Genova, tutti, pertanto, potrebbero presto uscire dai confini regionali, prendendo la strada di impianti in grado di accoglierli e trattarli. E in cima alla lista delle possibili destinazioni ci sarebbe iltermovalorizzatore di Brescia. A oggi, è questo un verosimile punto di caduta della crisi della discarica di Scarpino. Ed è superfluo aggiungere che se la vicenda imboccasse una strada simile l’aggravio dei costi per trattare i rifiuti finirebbe per influire sulla Tari e sarebbe molto pesante, anche se per ora non quantificabile.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport