La giornata nera dei trasporti liguri

Nell’ennesima giornata nera per i trasporti ferroviari liguri, prendiamo atto delle imbarazzanti parole dell’assessore Berrino, che pur sostenendo che la situazione sia ormai sotto controllo, non sa neppure quando potranno ripartire i treni.

Non è più possibile tollerare che la rete ferroviaria della nostra regione vada in tilt ogni volta che piove. È lo stesso copione della sanità. Ogni inverno la Giunta ligure si stupisce che arrivi l’influenza e si fa trovare sistematicamente impreparata e così appena arriva un temporale un po’ più forte i treni vengono cancellati o accumulano ritardi di due o tre ore.  

L’assessore Berrino ha strombazzato in pompa magna la firma dell’accordo quadro del 2017 con Rfi, ma quel documento non teneva conto di un punto cruciale: garantire l’efficienza delle rete in modo permanente, soprattutto quando è sottoposta a stress meteorologico. Con quell’accordo, invece, si è preferito privilegiare una logica degli interventi di manutenzione a spot, che serve solo a mettere qualche “pezza” qua e là, ma che non garantisce una reale efficienza della rete. Chiederemo a Barrino, con un’interrogazione che presto presenteremo in Consiglio, il perché di questi disservizi e come pensa che di evitare che si verifichino nuovamente in futuro.

 

Giovanni Lunardon, capogruppo Pd in Regione Liguria

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport