La Paita sui tempi della sanità ligure

La Deputata spezzina di

La Deputata spezzina di "Italia Viva", Raffaella Paita

Raffaella Paita, la Deputata spezzina di “Italia Viva” (il neo movimento di Matteo Renzi che sta terrorizzando il Governo), denuncia i lunghi tempi di attesa della sanità regionale:
<I sindacati confederali denunciano che i tempi d’attesa per visite ed esami sono sempre più lunghi: i cittadini sono costretti a recarsi fuori regione o a ricorrere alla sanità privata. Le risposte dell’Assessore alla sanità Sonia Viale fanno cadere le braccia. Non è una novità, ma stavolta viene superato il limite della decenza. Ammette che in certi settori (oculistica e ortopedia) la criticità dipende dalla carenza dei medici, dichiara:” Un problema che stiamo già tentando di affrontare”. Dopo 4 anni e mezzo di governo, alla vigilia del voto, la vicepresidente STA GIÀ TENTANDO DI AFFRONTARE IL PROBLEMA DELLA CARENZA DEI MEDICI!!! Poi se la prende con i medici di famiglia, che non sempre indicherebbero il grado di priorità della prestazione. Ci permettiamo di chiederle:
è una sua supposizione?
Ha fatto verifiche puntuali?
Ha trovato comportamenti errati?
Li può quantificare?
E’ intervenuta per correggerli?
Di fronte ai tempi mostruosi pubblicati sul Secolo XIX (ad esempio 564 giorni per una tac addominale nella Asl spezzina), Viale dice che a volte i tempi si accorciano per la rinuncia di molti cittadini in lista d’attesa. Per fare un po’ prima, si fa per dire, bisogna sperare che molti rinuncino alla prestazione pubblica! Infine dice che a lei questi dati non risultano, che siamo nella media nazionale. In passato sono state recuperate molte posizioni nella classifica dei LEA, lasciando la Liguria nella fascia alta, al sesto posto. E la giunta di centrodestra ci ha fatto perdere posizioni importanti. Lo dicono i dati, ma soprattutto lo vivono i liguri sulla propria pelle. Pensavamo che indicando la Lombardia come modello, Sonia Viale volesse andare avanti, invece è andata indietro. Ma i liguri ormai se ne sono accorti e alle sue storielle nessuno crede più.>.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport