La bacchettata di Don Valentino Porcile

Don Valentino Porcile

Don Valentino Porcile

Noto per diverse pregevoli iniziative all'interno del mondo della chiesa cattolica genovese, il giovane parroco

Don Valentino Porcile, da quattro anni a Sturla presso la chiesa di Santissima Annunziata sopra piazza Sturla, bacchetta il giovane calciatore dell'Inter Maurito Icardi: "Chieda scusa ai tifosi blucerchiati per la provocazione e sopratutto chieda scusa a Maxi Lopez per quello che ha fatto e per continuare a provocare l'ex compagno di squadra ai tempi della Sampdoria". Insomma, una vera e propria presa di posizione quella del parroco levantino, che nel corso dei suoi 14 anni di lavoro in una difficile parrocchia di Cornigliano ne ha viste di cotte e di crude. Nella difficile realtà ponentina don Valentino, noto sampdoriano, aveva affrontato diverse questione annose, come il rapporto con gli zingari, con i poveri del quartiere, con la comunità sudamericana, per non dimenticare una serie di conferenze con gli sportivi rossoblucerchiati e poi, di recente, per la creazione di una App sul telefonino per seguire gli avvenimenti della sua parrocchia. Insomma, un modo come un altro per stare vicino ai pochi giovani che ancora credono in Dio in una società così capitalista e laica come la nostra.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport