Chiesto alla Giunta azioni a tutela di via delle Gavette

Nella seduta del Consiglio Regionale di ieri, 13 aprile, il Consigliere del PD ha interrogato la Giunta sulle azioni che Regione vuole intraprendere per garantire la sicurezza degli abitanti di via della Gavette. 

“Sono intervenuto con un’interrogazione urgente per chiedere risposte sulla sicurezza dei cittadini e sugli indennizzi. Il Viadotto Bisagno, dopo la caduta del Morandi ed i relativi controlli sulla rete autostradale ligure, rientra in quella lista di strutture definite “malate”. Questo vuol dire che è necessario tenere alta l’attenzione e monitorare costantemente la situazione” – dichiara il Consigliere Sanna- “La Asl già a febbraio 2021 aveva bloccato i lavori sul viadotto riscontrando alcune irregolarità nei ponteggi Autostrade”.

 Il 16 marzo sono infatti cadute sull’abitato di via delle Gavette, a causa del forte vento, lamiere lunghe più di due metri.

In aula, all’interrogazione del Consigliere Sanna, risponde l’Assessore Giampedrone segnalando come, a seguito della caduta della passerella metallica dei ponteggi, Aspi abbia rescisso il contratto con la società subappaltatrice responsabile del montaggio e ogni altra lavorazione. Altresì è stato commissionato uno studio per verificare gli aspetti legati alla sicurezza non soltanto dei lavoratori impiegati nei cantieri ma anche del tessuto urbano circostante. La stessa documentazione sarà poi visionata da Comune e Regione e sulla base della stessa verranno fatte le valutazioni sugli indennizzi. 

“Attenderemo anche noi lo studio commissionato. Il 16 marzo con la caduta delle lamiere si è sfiorata la tragedia, ci si aspetta che i concessionari certe valutazioni del rischio le facciano prima”- conclude il consigliere Sanna.


Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport