Anche il viadotto Begato a rischio?

“E anche oggi, da un ponte genovese, è caduto del materiale: oggi, è stata la volta di calcinacci grossi come meloni e pezzi di calcestruzzo dal viadotto di via Linneo sulla strada sottostante, via Albinoni, nel quartiere di Begato. Qualche settimana fa, sempre a Genova, pezzi di lamiera dal viadotto Bisagno su via delle Gavette, dove in passato sono caduti anche bulloni, tondini e pietre. Un paio di giorni fa, la notizia del viadotto Valle Ragone, talmente ammalorato da richiedere lo stop al traffico pesante. Senza contare le criticità di altri ponti e viadotti liguri che in questi mesi ci hanno fatto temere il peggio, tra cui quello della Darsena di la Spezia”. 

Lo dichiara la senatrice del M5S Elena Botto, che poi aggiunge: “chi percorre i tratti autostradali e chi vive sotto i viadotti, cosa dovrebbe pensare? La politica, la Regione devono intervenire, stanziando fondi per la tempestiva messa in sicurezza delle infrastrutture del nostro territorio. Serve un'altra tragedia per aprire gli occhi a chi amministra la città e la regione?”. 

“Apprendiamo che il viadotto su via Albinoni è stato oggetto di lavori un paio di mesi fa per sostituire alcuni giunti e che da tempo è un manufatto sotto osservazione per il degrado di piloni e impalcato: dunque, si sapeva. La prova del degrado è sotto gli occhi di tutti con la caduta di calcinacci. Questa volta, ancora una volta, nessuno si è fatto male ed è stato un puro caso, visto che il tratto sottostante il viadotto è frequentato visto che porta a una chiesa e a un campo sportivo. Ma ci andrà sempre bene?”, dichiara anche il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi. 

“È ora che tutti i viadotti e i ponti della Liguria siano al centro di un'iniziativa politica da parte della Regione, cui chiediamo di pensare prima di tutto alla sicurezza dei cittadini che vivono sotto quei manufatti o che vi transitano: a guidarci non sia solo la preoccupazione per la smobilitazione dei cantieri, ma soprattutto un piano per rendere tutte le nostre infrastrutture affidabili ed efficienti”, conclude Tosi. 

“È da febbraio che aspettiamo l'avvio del tavolo sulle criticità di mobilità in Valpolcevera con le parti coinvolte. Ma alle nostre istanze non danno risposte ufficiali. Ricordo che la strada che passa sotto quel viadotto è molto frequentata: se fosse successo di domenica quando le persone vanno in chiesa? Da lì passano anche famiglie con bambini per andare all'asilo o al parco giochi. È ora di risolvere il problema. Le scuse ora stanno a zero”, fa sapere la consigliera del Municipio Valpolcevera Elisa Lanari.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport