14 agosto 2018-14 agosto 2021: ancora rabbia

Il Vicepresidente del Consiglio regionale, Armando Sanna, ha partecipato ieri alla cerimonia di intitolazione della passerella ’14 agosto 2018’ in rappresentanza della Regione Liguria e oggi a quella della posa della prima pietra Memoriale dedicato alle vittime del crollo del Ponte Morandi e alla Commemorazione.

“Non potremo mai dimenticare quel giorno e le 43 vittime. La rabbia è ancora tanta perché non doveva succedere. Le vittime, le loro famiglie e tutta la città di Genova meritano rispetto e di trovare giustizia con tempi e modalità certe” - dichiara il Vicepresidente Sanna che prosegue parlando di giustizia - “Ogni intervento finalizzato a ridurre i tempi del processo deve tenere presente le peculiarità che riguardano i procedimenti per accertare la verità su quei disastri dovuti all’incuria che segnano in maniera indelebile la vita di famiglie e di intere comunità e che il paese avverte come aggressioni che riguardano l’intera collettività.

“La caduta del Ponte ha avuto effetti anche sull’economia, occupazione e integrazione sociale. Li vediamo ancora adesso sopratutto nel territorio della Valpolcevera che sta attendendo sì interventi di riqualificazione urbana ma anche risposte a livello di occupazione e di sviluppo onnicomprensivo” - conclude il Vicepresidente.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport