A Sampierdarena è già Capodanno con la comunità ecuadoriana

Aria di festa in piazza Montano a Sampierdarena

Aria di festa in piazza Montano a Sampierdarena

Mancano poche ore, ormai, al Capodanno contrassegnato dall'emergenza pandemica acuta (l'anno scorso la situazione era ancora rose e fiori rispetto ad adesso, grazie alla diffusione della variante Omicron che sta colpendo anche i vaccinati). E nelle zone a Genova dove è più numerosa la comunità ecuadoriana (la prima in Liguria in assoluto, unico caso in tutta Italia), le "fieste" sono già iniziate. Infatti, nella centrale piazza Montano, compare già un carro de "Los Nuevos Anos", ossia dei carretti che vengono incendiati dai sudamericani per il fine anno, carretti pieni di cose vecchie e materiale pirotecnico. Solitamente questa usanza avviene sempre tra la Commenda di Pre' e la stazione Marittima, dai giardinetti della metro.

In piazza Montano, fin dall'ora di pranzo, sono iniziate a diffondersi le prime musiche latinos e hanno iniziato a radunarsi alcune persone in cerca di un minimo di svago al termine di un anno contrassegnato da una gravissima crisi economica e sociale per via della diffusione da Covid 19.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport