Delusione azzurra in citta'

Cesare Prandelli si è addossato le responsabilità del flop azzurro in Brasile

Cesare Prandelli si è addossato le responsabilità del flop azzurro in Brasile

Che flop per gli azzurri di Cesare Prandelli! Anche a Genova, ieri sera, la delusione era palpabile. Gente che usciva dai bar

e pub scura in volto. Poca voglia di parlare, di commentare un mondiale da 5 in pagella. E per il secondo mondiale di fila gli azzurri escono al primo turno, ma se in Sud Africa il girone era facilissimo (Paraguay, Slovacchia e Nuova Zelanda), qui in Brasile siamo capitati in un raggruppamento di ferro, con i colossi Uruguay e Inghilterra e la rivelazione Costa Rica.
In centro e nei caruggi erano tanti i tifosi dell'Italia che hanno presto ammainato le bandiere, così come negli stabilimenti balneari di corso Italia. Delusione tra i venditori (abusivi) di bandiere e magliette dell'Italia piazzati a Sestri Ponente, all'altezza di Fincantieri, e in centro città, in piazza della Vittoria, che speravano in un buon bottino. I vessilli tricolori stanno piano a piano scomparendo in ogni quartiere sui balconi e nelle finestre. Erano stati tanti i genovesi ad esporla dopo l'incoraggiante vittoria all'esordio contro l'Inghilterra. A fine partita pesanti accuse a Mario Balotelli per lo scarso impegno e dimissioni in massa di Prandelli ed Abete, mentre Pirlo abbandona la nazionale. Si chiude un ciclo tra le lacrime e la rabbia.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport