Sicurezza è tema centrale per i quartieri di Genova

“Abitazioni svaligiate. Continuano le razzie” - “Donna gettata a terra e scippata”. Questi i titoli che si rincorrono sulle pagine di cronaca genovese in aumento in questi ultimi tempi.

“La sicurezza è ormai tema centrale per tutti i quartieri di Genova – afferma Murolo, candidato alle amministrative di Genova del prossimo giugno “al di là dei casi delle grandi abitazioni di Albaro, che presumibilmente vedono un’organizzazione straniere (o più) dietro ai furti, ogni giorno si legge di aggressioni, scippi e violenza gratuita” Ai banchetti e nella sede di FdI dove Murolo ascolta i concittadini, le richieste volgono spesso al mancato senso di sicurezza, acuitosi nell’ultimo periodo: non più solo la movida a preoccupare i genovesi, ma anche in pieno giorno i rischi di venire aggrediti “Provo nostalgia per la vecchia “usanza” dei poliziotti di quartiere – afferma Murolo – un uomo in divisa che presidi le varie zone restituirebbe sicurezza agli abitanti e soprattutto disincentiverebbe almeno la piccola criminalità”.
Murolo ha sempre sostenuto l’importanza del sostegno ai negozianti, il compra locale anche con questa funzione: “In questo caso parliamo soprattutto di quartieri di delegazione, più soggetti a chiusure, ma non solo. Una saracinesca aperta, il flusso di persone che circolano per effettuare acquisti, rende più difficile ai delinquenti agire e comunque garantisce “altri occhi” che favoriscono quantomeno il repentino intervento delle forze dell’ordine” conclude Murolo.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport