Marco Doria irrompe sul caso Esaote

Marco Doria ci tiene alla tenuta di Esaote a Genova

Marco Doria ci tiene alla tenuta di Esaote a Genova

Prima il Governatore della Liguria Claudio Burlando, ora il sindaco di Genova Marco Doria, entrambi preoccupati

della situazione dei lavoratori del comparto genovese di Esaote. Questa mattina il primo cittadino ha discusso a lungo con i sindacati e un drappello di lavoratori dell'Esaote. Insomma, via all’ennesima settimana di lotta per i lavoratori di Esaote dopo che venerdì scorso sono arrivate le prime lettere di cassa integrazione per 52 dipendenti degli stabilimenti di Genova e Firenze. Questa mattina a partire dalle 7.30 è cominciato il presidio delle portinerie dell’azienda di via Siffredi da parte dei lavoratori con striscioni e cassonetti collocati davanti agli ingressi e al parcheggio sul tetto. Non proprio un blocco totale degli accessi, per ora, ma una forma di lotta per mantenere alta la visibilità sulla vertenza che coinvolge oltre 300 dipendenti e prevede 76 esuberi di cui 37 a Genova, e 120 procedure di cassa integrazione, oltre all’esternalizzazione di una cinquantina di persone.
La giunta comunale giovedì scorso aveva avviato la procedura di modifica al Puc per far tornare industriali le aree di via Siffredi dopo il trasferimento di Esaote agli Erzelli. Il Comune di Genova si era anche impegnato a chiedere l’avvio immediato di un tavolo locale con azienda e sindacati per cercare di trovare una soluzione condivisa.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport