Il raddoppio di Lungomare Canepa

L'arteria ponentina dio Lungomare Canepa

L'arteria ponentina di Lungomare Canepa

Per anni emblema latente del degrado del ponente genovese, ora Lungomare Canepa, al centro di vari progetti

nelle ultime stagioni, potrebbe tornare a nuova vita viste le sue pessime condizioni, con un marciapiede che non esiste più in parte (l'altro pezzo è utilizzato dalle prostitute di notte per accendere i falò o dai romeni della Coscia, la strada sbriciolata, palazzi fatiscenti che si affacciano vista mare.
La strada a mare, in attesa di quella a Prà che prevede il raddoppio della carreggiata, non è mai stata così vicino come adesso. E' convinto il vice sindaco Stefano Bernini, il grande tessitore da anni dei lavori nel ponente genovese. Considerando l'apertura della strada a mare fino a piazza Savio alla fine di quest'anno e la possibile trasformazione in strada a tre corsie di Lungomare Canepa da realizzarsi tra la fine del 2015 e l'inizio del 2016, il sistema infrastrutturale del ponente genovese avrà cominciato ad assumere un volto nuovo. Dando un po' di respiro all'unica arteria di via Cornigliano.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport