Sagra del Fuoco, la notte dei record

Una spettacolare sparata di ieri sera effettuata sul molo di Recco

Una spettacolare sparata di ieri sera effettuata sul molo di Recco

Avvio positivo ieri sera per le prime sparate della Sagra del Fuoco di Recco, che ha interessato i primi tre quartieri

di Spiaggia, Verzemma e Liceto. Oggi arriva il gran finale e il primo cittadino della capitale mondiale della focaccia al formaggio raccomanda di non usare l'auto, ma muoversi con i treni speciali previsti (ben 6 quelli organizzati da Fs e Regione Liguria) o col battello. La giornata di festa è iniziata con la Messa dell’alba presieduta dall’arcivescovo, Angelo Bagnasco, alle ore 3,30 del mattino, una tradizione per i devoti di Recco. A breve è previsto lo spettacolo di giorno a suon di mascoli, i tipici botti del levante ligure. 
E’ giornata di grande festa, quella di oggi, a Recco, per l’8 Settembre, celebrazione di Nostra Signora del Suffragio che culmina nelle grandi sparate pirotecniche. I mortaretti delle 3 di notte hanno anticipato la Messa celebrata dal cardinal Angelo Bagnasco, poi il programma segna la sparata di mascoli e quella a giorno, a cura del quartiere di Verzemma, dalle 12.30. La processione della Patrona uscirà dal santuario, stasera, alle 20.30, mentre gli spettacoli pirotecnici di oggi sono in programma dalle 23, affidati ai fuochisti dei Quartieri Bastia, Ponte e Collodari, prima della conclusione segnata, come sempre, dai mascoli del quartiere San Martino. Anche quest'anno sono arrivati degli autentici professionisti del settore pirotecnico, giunti da Napoli per lo più.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport