I tassisti genovesi puntano su whatsapp

E' guerra aperta tra i tassisti ed UBer

E' guerra aperta tra i tassisti ed Uber

Un applicazione sui telefonini di ultima generazione che va alla grande tra gli italiani under 40 e forse al tempo

stesso la ciambella di salvataggio per i tassisti genovesi, alle prese da settimane con la tremenda concorrenza a prezzi scontati di Uber, l'applicazione che sta lentamente sbarcando in tutta Italia e che punta ad abbattere i prezzi con tassisti fai da te.
Stefano Benassi è il presidente della Cooperativa Taxi, ha sostituito lo storico "re" delle auto gialle all'ombra della lanterna, Valerio Giacopinelli, ed esce allo scoperto svelando nuove strategie. L'avvio, tra pochi giorni, di "It Taxi", la contro-applicazione di Uber che permette di prenotare direttamente via smartphone come i rivali, e l'accordo con WhatsApp Messenger per conquistare una fetta di mercato più giovane: agli under 24 basterà un sms per farsi venire a prendere. 
Il terreno su cui si gioca questa partita che vale il futuro, sono i prezzi: la base di partenza di 5 euro per ogni corsa decisa da Tursi sotto la giunta Vincenzi appena si sale in macchina o dopo tre-quattro minuti di attesa, potrebbe venire ritoccata al ribasso perché ha un impatto negativo sull'utenza. La battaglia iper tecnologica è appena iniziata. Se i tassisti su whatsapp sono una novità, non lo è il fatto dell'applicazione, in atto da un anno a Verona, per esempio.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport