Levante, inizia la conta dei danni

Leivi in ginocchio

Leivi in ginocchio

Il bilancio finale è gravissimo: due morti a Leivi, milioni di danni, un fiume e due torrenti esondati a Chiavari

un altro torrente che ha rotto gli argini in val Fontanabuona. Intanto inizia la conta dei danni con la Banca di Chiavari che offre 35 milioni di euro di contributi. 
Poi l'Ascom di Chiavari si mette al servizio dei commercianti cittadini che hanno subito danni a seguito degli eventi alluvionali di questi giorni. Il modello E per la segnalazione dei danni dovrà essere presentato entro 30 giorni alla Camera di Commercio di Genova. Ascom consiglia di fotografare i danni subiti, denunciare alle forze dell’ordine l’eventuale distruzione delle scritture contabili, comunicate all’Agenzia delle Entrate l’eventuale distruzione di merce ed al Comune di Chiavari l’eventuale chiusura dell’attività. Ascom anticipa inoltre che a breve chiederà al Comune la sospensione dei tributi e la possibilità di effettuare vendite promozionali della merce danneggiata. La giunta regionale intanto ha prorogato al 19 novembre i termini per presentare le domande di rimborso per l’alluvione del mese di ottobre.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport