Genova e' bucolandia

Quartieri che vai, buchi per la strada che trovi. In ogni delegazione cittadina, ormai, per gli automobilisti,

ma anche e soprattutto per i centauri, è diventato un autentico calvario, nel tentativo di evitare le numerose falle che presenta l’asfalto.

Da levante a ponente, e poi passando per val Bisagno, val Polcevera e centro città, insomma, la situazione non è delle migliori. Basta chiederlo ai migliaia di motociclisti che ogni giorno sono costretti a una sorta di corsa ad ostacoli, con il rischio di cadere dalla sella e farsi male per davvero.

Il Comune di Genova, ultimamente, ha cercato di porre un argine facendo partire una serie di lavori che hanno interessato alcuni quartieri. In primis è stato rifatto l’asfalto di viale Canepa, l’arteria lato mare a Sampierdarena bassa, che era ridotta in pessime condizioni. Poi i lavori hanno interessato alcune vie di Marassi, Staglieno e San Fruttuoso, ma l’opera di restyling principale deve ancora arrivare. Considerando che a Genova alcune auto, quest’anno, a causa della neve, hanno usato le catene, è probabile che in certi punti l’asfalto si sia deteriorato proprio per colpa di questi rimedi per circolare.

I punti più critici sono senza dubbio le strade di non primissimo passaggio. A ponente alcuni tratti di corso Martinetti, via Issel, via Botteri e via Dottesio sono ridotti proprio male. In val Bisagno non si può non menzionare via Fea, via Emery e via Loria, tutte strade che costeggiano il Biscione. Anche a levante la situazione non migliora e il quartiere che presenta più problematiche è Sturla, seguito da Nervi. Persino Castelletto presenta un manto stradale non impeccabile.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport