Difensore civico addio

Bruno Orsini

Bruno Orsini

Addio caro vecchio difensore civico. Bruno Orsini ha quasi le lacrime agli occhi. Da lui arrivavano tanti disperati

persone in cerca di un aiuto. In cinque anni ha affrontato la bellezza di 1723 casi, per la maggior parte attinenti alla polizia municipale (dalla sosta vietata all'auto in doppia fila o per un passaggio malandrino sulle strisce gialle) o la materia dei tributi. Orsini, un cognome nobile a Genova, ha ottenuto diverse vittorie, su tutte la possibilità di ottenere la restituzione dell’addizionale Irpef.
Il suo addio? Il tutto nasce dalla legge Finanziaria di tre anni fa che "ha stabilito l’abolizione di questa funzione – spiega lo stesso Orsini - ed è un peccato perché viene meno un modesto, ma prezioso strumento di partecipazione democratica, un intermediario attivo in più campi. Di sicuro c’è di mezzo la crisi economica che ha colpito ogni settore della società". 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport