Scialfa verso la sospensione

Nicolò Scialfa è stato messo all'angolo

Nicolò Scialfa è stato messo all'angolo

Tanto tuonò che piovve. Nicolò Scialfa sarà sospeso dalla carica di consigliere regionale e non riceverà

più l'assegno mensile. Al massimo potrà ricevere quattro decimi degli emolumenti che normalmente avrebbe percepito ogni mese. Ma per riceverli dovrà fare specifica richiesta e dovrà aspettare che il consiglio regionale si pronunci e voti. Considerando l'indennità di base, sterilizzata dalle diverse voci relative ai compensi per spostamenti e il resto, l'assegno che Scialfa potrà chiedere si aggirerà sui duemila-duemiladuecento euro al mese. Cifra dignitosa per i comuni cittadini, bassa per chi è abituato a viaggiare tra i sette e gli ottomila euro mensili, che crescono a seconda delle cariche e di una serie di altri parametri.
Intanto a breve l'indagine si potrebbe allargare anche ad altri partiti. Da una intercettazione della Marylin Fusco, che disse "Siamo tutti nella m....", si fa chiaro riferimento anche ad altre persone, non solo dell'Idv. La Maruska Piredda, capogruppo dell'Idv, per bocca del suo legale passa all'attacco e prova una strenua difesa, ma ci sono troppi...scontrini che la condannano.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport