Vazio (Pd): non seguo Matteo Renzi

Franco Vazio a sinistra ai tempi con Matteo Renzi a destra

Franco Vazio a sinistra ai tempi con Matteo Renzi a destra

Oltre alla Paita, in Liguria, si era vociferato di un secondo passaggio in “Italia Viva”, quello del Deputato di Albenga Franco Vazio, il quale, però allontana gli spettri di un addio e la spezzina Paita resta, per ora, l’unica Deputata in mano a Matteo Renzi. Vazio spiega i motivi della sua scelta, anche se è sempre stato un renziano della prima ora: “Non è un momento banale, uno di quelli che ti fai scivolare addosso.

Comunque sia è una sofferenza.

Con Matteo ho percorso un tratto entusiasmante della mia vita politica, non privo di errori, ma durante il quale ho avuto l’onore e la fortuna di sostenere scelte di governo importanti di cui andare fieri.

Ora servono prudenza e saggezza. Decisioni politiche e sentimenti si intrecciano in queste ore. Anche questa volta, seppur con sofferenza, privilegio il “NOI” e l’essere “COMUNITÀ”. La politica è servizio, è pensiero e azione fondati su valori e storia. Ho grande rispetto delle donne e degli uomini con i quali ho concorso a fondare il Partito Democratico.

Un quadro politico frammentato è per sua natura più debole. Sono fortemente convinto che una vera battaglia per creare opportunità e sconfiggere ingiustizie si possa condurre solo con un grande soggetto politico riformista, anche animato da sensibilità diverse, ma unito da obiettivi e valori comuni. Per queste ragioni non seguirò Matteo Renzi, per questi motivi raddoppierò forze e impegno al servizio della “nostra comunità”, del Partito Democratico. Ritenevo che avesse sbagliato chi negli anni scorsi se ne era andato e che quella “scissione” fosse stata una ferita dannosa. A caldo, anche questa scelta, che ovviamente rispetto, mi pare un errore...

”.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport