Rossi (Lega): “Disabili senza il posto in treno, che vergogna”

<Da cittadino, prima ancora che da amministratore, provo infinita vergogna e schifo per i turisti che in treno non hanno voluto lasciare il posto ai 27 disabili che oltretutto avevano prenotato quel posto. Tutti speravamo che la pandemia e la guerra ai confini di casa avessero insegnato a tutti noi la gerarchia dei valori, a privilegiare gli altri prima che noi stessi, il noi specie se si tratta di disabili.

Auspico che queste persone (si fa fatica a chiamarle così), oltre ad essere sanzionate, abbiano una punizione severa e una lezione dalla vita, anche perché chiunque, purtroppo, può trovarsi in situazione di disabilità, non capire questo significa essere ignoranti, senza cuore e per dirla in modo “Sgarbiano”, capre>.

Lo dichiara in una nota il vice capogruppo della Lega al comune di Genova, Davide Rossi.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport