Ultimo giorno di appello

Si sprecano gli annunci, le promesse poi puntualmente non mantenute da tutti o quasi i contendenti elettorali.

Siamo all’ultimo giorno di campagna elettorale. Una sfida che si presenta aperta, ma a Genova e dintorni, con i dati finali che saranno pressoché scontati con il successo della coalizione di centrosinistra capeggiata da Bersani (bisogna solo capire la portata e chi sarà la seconda forza), si è surriscaldata solo negli ultimi giorni.

Il clima velenoso e strisciante di antipolitica dilagante rischia di minare molti elettori, che si stanno rifugiando verso il Movimento Cinque Stelle del comico Beppe Grillo. Nelle ultime ore a Genova abbiamo visto il dilagare di volantini della Lega Nord, gli adesivi nostalgici de La Destra di Storace, il porta a porta assai attivo dei militanti delle primarie del Pd, i giovani di Sel al Brin di Certosa, e poi ancora il point dell’Udc in corso Torino, le lettere spedite da Sandro Biasotti ai suoi simpatizzanti all’epoca delle Regionali, l’ufficio che fa da baricentro per Lista Civica di Mario Monti. Insomma, proliferano i simboli, le croci da apporre, ma da martedì tanti si ricorderanno dei cittadini genovesi?

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport