Biasotti alla carica

Eccolo, Sandro Biasotti. In tutte le foto dei quotidiani nazionali di oggi lo si vede in prima fila, alle spalle del segretario del Pdl

Angelino Alfano, subito vicino a Gasparri e alla Prestigiacomo, al fianco di Razzi, alla marcia di Milano, per protestare contro l’accanimento della giustizia politicizzata nei confronti di Silvio Berlusconi.

La sua presenza, come quella di altri quasi 200 tra deputati e senatori del Popolo della Libertà, era annunciata. D'altronde l’ex Governatore della Liguria aveva sempre sottolineato la malafede del Tribunale di Milano, fin troppo policizzato e sbilanciato a sinistra.

Le polemiche sono montate dopo la conferenza stampa del Primario del San Raffaele di Milano, il Dottor Zangrillo, e medico di fiducia di Silvio Berlusconi, che ha spiegato nei minimi dettagli la malattia del Cavaliere. Ma le motivazioni non hanno convinto la Boccassini e buona parte della sinistra italiana.

Biasotti è uno dei pochissimi politici liguri che si è conquistato uno scranno a Roma. L’ex presidente della Regione Liguria è al secondo mandato di fila e da Ventimiglia a Sarzana crescono i sostenitori all’interno del Pdl che lo vorrebbero come nuovo coordinatore regionale. Con lui il centrodestra, per la prima volta nella storia, conquistò il palazzo di piazza De Ferrari: era il 2000 e Sandro restò al timone fino al 2005.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport