Doria piace ai genovesi

Alzi la mano chi avrebbe scommesso che, non solo Marco Doria vincesse a mani basse le primarie di centrosinistra

davanti alla Vincenzi e alla Pinotti, ma a distanza di un anno circa dalla sua sorprendente elezioni, crescesse in popolarità tra i cittadini della Lanterna.

Infatti, secondo un sondaggio semestrale di Datamonitor, l’esponente vicino a Sel e benedetto da Don Gallo, sarebbe addirittura al 55%. Un indice di gradimento davvero eccezionale se paragonato con quelli registrati dal sindaco della capitale Gianni Alemanno, da Fassino a Torino o Pisapia a Milano, dati tutti in leggero calo e nella città eterna tra pochi mesi si ritorna alle urne.

Doria avrebbe accresciuto il suo appeal e sarebbe davanti di un soffio a Pisapia, nonostante il boom dei grillini, che nella nostra città continuano a crescere e rosicchiare voti al centrodestra.

Dal giorno dell’elezione a sindaco di Genova, l’apprezzamento per le scelte effettuate da Marco Doria sarebbe salito di un bel 5%. Probabilmente il suo stile morigerato (come nel giorno dell’inaugurazione del Metrò a Brignole), la decisione di recarsi alle 5 del mattino a far visita alla rimessa Amt di Cornigliano e la sua politica di un colpo al cerchio e uno alla botte sulla questione spinosa delle Grandi Opere, hanno fatto breccia nel cuore dei genovesi.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport