I grandi elettori

Come vuole il regolamento e la Costituzione italiana sull’elezione del Presidente della Repubblica, partiranno

in tre, alla volta di Roma, dalla Liguria. Sono i grandi elettori e quasi certamente saranno l’attuale Governatore della Regione, Claudio Burlando (centrosinistra, Pd), il presidente della giunta ligure, Rosario Monteleone (centro, Udc, ma alleato della coalizione progressista in sala verde) e Luigi Morgillo (spezzino del Pdl, centrodestra). Se l’unico certo, regole alla mano, è Burlando, i nomi di Monteleone e Morgillo circolano da giorni, ma solo a brevissimo saranno ufficializzati. Sul nome di Morgillo c’è stato qualche malumore all’interno del centrodestra, ma alla fine non ci dovrebbero essere grosse sorprese. In ogni caso i tre dovranno essere votati a scrutinio segreto dal consiglio regionale.

Il regolamento impone, infatti, per la nostra regione due esponenti di maggioranza e uno in quota alla minoranza.

Burlando e Morgillo avevano già partecipato nel 2006 all’elezione di Giorgio Napolitano (il terzo era l’esponente dell’allora Margherita Massimiliano Costa): erano mesi caldissimi, con il centrosinistra che aveva vinto per una manciata di voti le elezioni politiche (quelle dell’Unione di Romano Prodi) e Silvio Berlusconi che soffiava su brogli registrati alle urne.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport