I renziani genovesi

Eccoli i renziani genovesi. Prove tecniche di scissione dalla casa madre Pd o semplice riunione per fare la conta

di una corrente che giorno dopo giorno diventa sempre più robusta? Se fino a qualche mese fa erano appena un terzo del Partito Democratico, ora sembra che gli equilibri si stiano modificando, anche in Liguria. A Genova l’unico big del primo partito d’Italia che si espresse a favore del sindaco di Firenze all’epoca delle primarie era stato Victor Rasetto, l’ex segretario genovese. Ora, sotto sotto, sembra che i renziani siano cresciuti. Colpa del lungo corteggiamento di Bersani a Grillo, risultato poi infruttuoso, oppure per lo stallo sulla formazione del nuovo governo?

Fatto sta, che i renziani della nostra regione si riuniranno a breve presso il Mentelocale di Palazzo Ducale per attuare le prime strategie e impartire la linea guida di una fetta consistente del Pd che guarda al centro più che all’estrema sinistra e ai movimenti.

Tra i big del Pd filo - Renzi si segnalano il sindaco di Savona Federico Berruti (foto), molto importante negli equilibri del partito a ponente e in tutta la riviera, il genovese emergente Gianluca Mambilla, il tesoriere del Pd Agostino Cesareo.

Inoltre, e questa è un aspetto molto importante, il “rottamatore” può contare sull’appoggio incondizionato del savonese Oscar Farinetti, il proprietario di Eataly. Scusate se è poco.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport