Chi e' Giorgio Costa

Giorgio Costa

Vorrei spendere qualche riflessione sul sindaco di Rapallo, Giorgio Costa, che non si capisce bene perchè, sembra essere

"nell'occhio del ciclone": ma sopratutto da parte di un collega che partecipa alla sua maggioranza. Ed è quell'Ezio Capurro, eccellente amministratore ed aggressivo politico (anche in Regione Liguria), unico forse in Italia, anni fa, a perdere il Comune di Rapallo (di cui era sindaco) per essere riuscito nella sua maggioranza a farsi destituire.
Bene: oggi a Rapallo, con tutti i problemi che assillano i comuni italiani, risulta essere quello dove si vive bene, sereni, tranquilli, pur con i soliti problemi del traffico. Pensate, persino l'ultima volta che si pagò l'Imu (la malfamata) il sindaco Costa portò l'indice a 0,3, addirittura al di sotto del livello medio delle altre città, un gran successo fra i suoi cittadini. Oggi Costa grida a chi lo vorrebbe destituito: "Chi vuol giocare non lo faccia con le istituzioni". E ancora: "Rapallo non ha bisogno di show man, se qualcuno ha voglia di giocare lo faccia con Monopoli". E a Capurro debbono essere fischiate abbondantemente le orecchie!
I vari sindaci che hanno preceduto Costa, povere anime, sono sempre stati sottoposti al "tiro incrociato" delle polemiche, ma Rapallo è sempre stata la cittadina dove si vive bene, dove il reddito è sufficientemente alto, dove i turisti arrivano e si fermano.
Credo che il sindaco di oggi abbia una qualità: sentirsi prima di tutto cittadino rapallese e poi sindaco che dialoga con i suoi cittadini. La collaborazione con i comuni vicini è un'idea eccellente e questo potrebbe dare fastidio a molti. Costa urla da sportivo e mante della città: "Non mi dimetto! Voglio lavorare per Rapallo o forse a qualcuno questo non va bene?".
Ecco: da un sondaggio si è riscontrato che la maggior parte dei rapallesi è con Costa, che non sarà un grande sindaco (ma quando mai ve ne sono stati?), ma almeno "crede" al suo ruolo e lavora coerentemente per cercare di risolvere i problemi dei suoi cittadini. Rapallo sarà capitale europea dello sport nel prossimo anno, una città "europea". Dite no? E questo per merito di Costa. Perchè non riconoscergli almeno quello che si merita?
Vittorio Sirianni

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport