Ghost Tour 2019 a Genova, tutti gli appuntamenti

Ritorna il nuovo imperdibile appuntamento del Ghost Tour nella notte di Halloween giovedì 31 ottobre 2019, in centro cittadino, per festeggiare la festa più paurosa dell'anno. 

Il tour è organizzato dal Comune di Genova, con il coordinamento del Circolo culturale Fondazione Amon, guidata da Marco Alex Pepè, in collaborazione con le associazione culturali genovesi.

Ogni tappa racconterà le leggende e le storie della Superba.

S'inizierà in Piazza Matteotti alle 20,00, con l'apertura dell'Overture costituita da tre coreografie: Il Fuoco e San’Antonio- della Compagnia Shams diretta da Enrica Ricciardi, L’Anima della Strega della Compagnia l’Amour Burlesque diretta da Sophie L’Amour, La Danza delle Arpie della Compagnia Tribal Delight.

Dopo alle 20,30 ci sarà la distribuzione delle cartine in Piazza e l'inizio del tour, che può essere svolta da soli o in gruppo ed è gratuita. Le performance teatrali saranno ripetute dalle 21, 00 alle 23,00

Gli accompagnatori del Ghost Tour saranno le guide: Roberta Mazzucco, Enrica Sebastiani, Rosanna Villa, e gli esperti in leggende Otello Parodi, Claudio Pittaluga, Rita Paglia, Matteo Marino, Mauro Salucci, Marco Alex Pepè

 

Ecco le Tappe Ghost Tour 31 ottobre 2019

 

1) Pizzi, merletti e poemi maledetti - Piazza Matteotti

Misteri, intrighi, segreti e pozioni venefiche fra le righe dei poeti maledetti. Laudano, assenzio e pozioni allucinogene, sono fonti d’ispirazione per versi intramontabili.

Stanza della Poesia di Palazzo Ducale,

2) Il ritorno di Cristoforo Colombo -  Chiostro di Sant’Andrea Casa di Colombo

Ritorna tra noi il Grande navigatore per disquisire e paragonare, ironicamente, i suoi tempi a quelli di oggi. Ma ricordate lui comparirà solo se, lo chiamerete tre volte con il suo nome. Enrico Giordano con Gruppo Storico  Sextum

 

3) Le streghe di Loano -  Piazza del Ninfeo

Nel circondario di Loano, vi è un luogo di grande interesse pubblico per la singolare collocazione, all’interno di un area naturale dotata di fascino e singolare bellezza, chiamata Prati di Sant’Agostino dove un tempo le streghe regnavano sovrane. Qui, le megere, davano sfrontato spettacolo, incuranti di quanti potessero osservarle. Esse prima di mettersi in viaggio, inneggiavano fiere una filastrocca dai contorni demoniaci.

Compagnia Shams diretta da Enrica Ricciardi

 

4) Storie e Leggende Garibaldine - Giardini Baltimora (Trogoli del Barabino)

Tonina Masanello, unica donna combattente garibaldina, vestita da uomo partì dal suo paese in veneto per imbarcarsi da Genova per raggiungere Garibaldi in Sicilia. Congedata con onore e con il grado di caporale, si spense l’anno successivo, all’età di 29 anni, per aver contratto la tisi durante le battaglie. La sua tomba è nel cimitero fiorentino di San Miniato con epigrafe e Bandiere.

Gruppi Storici Corte Fieschi, San Giorgio, Doria

 

5) La Leggenda del Leone Fatato  - Campo Pisano

Si racconta che nella notte dei tempi, in Cina, durante una carestia, un morbo pestilenziale provocò il decesso di migliaia d'individui; durante la pestilenza apparve un animale gigantesco, con un corno in cima alla testa, che scuoteva la terra con il suo passo pesante. Il suo passaggio rumoroso annientava il male e gli influssi malefici, riportando vita e salute.

Centro Italiano Divulgazione Arti Orientali

 

6) C’era Una Volta Una Certa Genova - Piazza Renato Negri 

La Cheuilla, via Madre di Dio, la casa di Paganini… un paese nella città, che fu cancellato alla fine degli anni 60, del secolo scorso. Un breve quadretto di come si viveva da quelle parti prima della deportazione nei nuovi quartieri alle spalle di Genova. Una scenetta dolce e amara, che ricorda un piccolo mondo perso per sempre.

Tratto da “Avanti c’è pesto” di Ivaldo Castellani

Compagnia Stabile del Teatro R. e G. Govi

 

7) La leggenda della misteriosa Dama Nera - Piazza Santa Maria in Passione

Si racconta che in questa zona, di notte, è possibile scorgere la sagoma di una donna ammantata da un velo nero, che vaga tenendo stretto al petto tra le sue braccia un fagotto, forse il frutto del suo peccato d’adulterio. Chi l’ha incontrata afferma che nonostante non proferisca parola sembra che cerchi disperatamente aiuto. Si dice sia l’anima inquieta di una religiosa che cerca, inutilmente, di salvaguardare un bimbo, che forse non ha mai visto la luce. 

Lucia Vita con Orientaldace di Mahalia del Centro Studi Mojud

 

8) Il Mondo Magico di Rufus – Piazza Grillo Cattaneo

Breve storia surreale di Maghi e Streghe delle loro pozioni, dei loro incantesimi, di sconvolgenti sortilegi e dei loro segreti inconfessabili.

Compagnia Scena Difforme

 

9) Vittoria Firpo La Fattuciera del Borgo di Pre – Piazza Gustiniani

Vittoria Firpo era una giovane fanciulla del 1630 abitante nel Borgo di Prè. Accusata di aver esercitato le arti malefiche per far ritornare il marito infedele, fu incarcerata dalla Diocesi Genovese e processata per stregoneria.

Vittoria ritenuta colpevole viene condannata ma, con una sorte assai più fortunata delle molte donne processate cinquant’anni prima nel Borgo di Triora

Compagnia L’Amour Burlesque, si ringrazia Spazio Giustiniani

 

10) San Siro e il Basilisco – Piazza San Giovanni il Vecchio

Si racconta che in tempi antichi il popolo fosse tormentato da un terribile mostro pestifero e mortifero: il basilisco, il cui nome significa “piccolo Re”. Grazie all’intervento di San Siro, con la sola forza della parola, il terribile Basilisco fu ricacciato nel pozzo.

Gruppo Storico  Sestrese

 

11) Follie alle Scuole Pie - Piazza Scuole Pie

Figure misteriose vagano in Piazza Scuole Pie, narrano i fatti nascosti dell'edificio preesistente alla chiesa.Storie di sussurri, voci di notte, canti di streghe.

Seguite i suoni, cercate la piazza, ascoltate le streghe e i maghi il cui coro in questa notte impazza.

Compagnia Teatrale il Gaucho

 

12) Annina Giustiniani e Luigia Pallavicini: Chiacchierate dall’aldilà -  Piazzetta Garibaldi

Tornano una volta all’anno fra i vivi, due delle donne più importanti del risorgimento genovese. Esse con un pizzico di rammarico ricordano la loro triste sorte disquisendo di politica e delle occasioni perdute.

Graziella Martinoli e Bianca Podestà, si ringrazia Civ Casana

 

13) Alessandro Stradella e la sua triste storia – Chiesa di San Pietro Piazza Banchi

In Piazza Banchi, fulcro delle attività commerciali cittadine, il cui nome deriva dai banchi dei cambiavalute, molte furono le tragedie accadute. Il 28 febbraio 1682 il celebre musicista Alessandro Stradella perse la vita per mano di due sicari armati dalla famiglia Lomellini, che poco gradivano la tresca dell’artista con una donzella del loro casato. Morì velocemente con un colpo di “misericordia”, un pugnale che non lascia scampo alcuno. Ma sarà questa la verità?

Francesco Pittaluga con Paolo Zebolino – si ringrazia il Centro Banchi

 

14) La Leggenda del Venerabile Beda  - Piazza San Matteo

Di Beda il venerabile poco si sa, se non che le sue spoglie erano custodite a Fassolo, ove una nobile e potente famiglia genovese aveva grandi possedimenti.

Durante una tremenda pestilenza, la famiglia fece voto a Beda che, se li avesse preservati dal contagio, si sarebbero recati il giorno della sua memoria a pregare, sulla sua tomba recando mazzi di fiori profumati. La peste cessò ma nessuno di loro onorò il proprio voto. La peste ricominciò a mietere vittime e nessuno sopravvisse. Ogni anno, nella notte della vigilia della memoria di Beda, un lugubre corteo esce da quella dimora, per andare ad assolvere il voto mancato. Chi assiste al passaggio non accettare alcun dono da quelle anime dannate, altrimenti ne seguirà la triste sorte.

Gruppi Storici Gatteschi e Compagnia dei Viandanti, si ringrazia CIV Casana

 

15) Demoni sulla Superba - Area Porto Antico

La Liguria è terra di streghe, e sul finire del 1500 si consumarono terribili processi contro di loro. L’oscuro signore delle tenebre non tollerando quanto stava accadendo alle sue ancelle, emerse dagli inferi con al seguito una moltitudine di anime dannate, al fine di liberarle e di imprigionare il grande inquisitore che voleva giustiziarle.

Il fuoco della spada di Lucifero basterà per compiere questa missione?

Associazione Culturale D & E Animation

 

16) Il Torneo della Superba – Via Frate Oliviero

Genova oggi è una città serena e baciata dal mare, ma non è sempre stato così! Nel 1097 le parole di un prete giunto dalla Francia scuotono la città rendendola teatro di un glorioso torneo per decidere quale tra i valorosi cavalieri condurrà la futura crociata che partirà proprio da questo porto!

ARS Genova, Compagnia Balestrieri del Mandraccio, Cavalieri della Commenda

 

17) Fantasmi in Musica – Area Porto Antico, Palco Millo, Calata Falcone Borsellino

Una piccola creatura del crepuscolo, che cercando invano il suo grande amore, vaga per il porto antico dove le si è fermato il cuore. Il suo teatro canzone, che si sente riecheggiare, è l unico modo che ha per urlare il suo dolore.

Trio Dada 

 

In Piazza Matteotti si potrà ballare con le musiche e danze con i gruppi musicali Bourber Creek e Glia Mari, dalle 22, 00 fino alle 24, 00. (BC)

 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport