Murolo (Fdi): "Si spera in una nuova rinascita per teatri e cinema cittadini"

Giuseppe Murolo in un banchetto di Fratelli d'Italia

Giuseppe Murolo in un banchetto di Fratelli d'Italia

Due anni da incubo, due stagioni mozzate. Ora la speranza di una rinascita, ma incombe lo spettro della variante Delta a far tremare i gestori genovesi di cinema e teatri (colpiti duramente al pari dei gestori dei circoli privati, forse i più bastonati dalle ondate di chiusura).

Giuseppe Murolo, Responsabile regionale per la Cultura ed Innovazione di Fratelli d'Italia, spiega: "Abbiamo passato due anni tremendi, ora è il tempo della ripartenza e siamo preparati. Le sale si sono adeguate, tra gel per le mani, distanziamento, entrate ed uscite separate con ingressi contingentati, obbligo di mascherina. La cultura non si sotterra, oltre che parte fondamentale del nostro Pil, è una tradizione che non deve e non può morire. In particolare a Genova, la cultura teatrale vanta una storia importante e radicata nel corso degli anni. Abbiamo tanti musei che hanno spazi all'aperto o quanto meno slarghi al chiuso. Non vorrei mai che con l'arrivo della variante Delta in Italia, qualcuno da Roma pensi di richiuderli. Sarebbe un delitto capitale".

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport