La nuova stagione teatrale del Nazionale

Il Teatro Nazionale di Genova, diretto da Davide Livermore, inaugura la nuova stagione teatrale con il "G8 Project" il mondo che abbiamo, un progetto di respiro internazionale curato dal dramaturg Andrea Porcheddu.
Nove testi inediti, appositamente creati per il nostro Teatro da nove dei più rinomati drammaturghi contemporanei, provenienti dagli otto paesi coinvolti nel G8 genovese, più uno in rappresentanza dell’Unione Europea.
Nove spettacoli che debuttano sabato 9 ottobre dando vita ad una straordinaria maratona teatrale che inizia alle 14 al Teatro Ivo Chiesa e prosegue in serata al Teatro Gustavo Modena.
Gli spettacoli che affrontano e rielaborano artisticamente i temi emersi all’epoca del G8 genovese, riflettendo sulle prime due decadi del nuovo millennio e sul futuro che ci attende, sono firmati da: Roland Schimmelpfennig, Nathalie Fillion, Fausto Paravidino, Sabrina Mahfouz, Toshiro Suzue, Guillermo Verdecchia, Wendy MacLeod, Fabrice Murgia, Ivan Vyrypaev e affidati alla regia di Giorgina Pi, Serena Sinigaglia, Thea Dellavalle, Teodoro Bonci del Bene, Kiara Pipino, Mercedes Martini, Thaiz Bozano (Fausto Paravidino e Nathalie Fillion mettono in scena personalmente i propri testi).
La maratona teatrale sarà preceduta alle ore 10 nel Foyer del Teatro Ivo Chiesa da una opening conference sul tema Culture 2030: il mondo che abbiamo / il mondo che avremo, che si svolge sotto l'Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e sarà l’occasione per riflettere sulle politiche culturali necessarie per disegnare il nostro futuro.
Dopo l’eccezionale maratona del 9 ottobre, gli spettacoli saranno in scena al Teatro Ivo Chiesa e al Teatro Gustavo Modena dal 10 al 27 ottobre.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport