Franco Branciaroli ne Il mercante di Venezia

Rapporti sociali e interreligiosi mai pacificati, amore e odio, lealtà e avidità. Sono molteplici i temi e le contraddizioni che attraversano Il mercante di Venezia di William Shakespeare, in scena al Teatro Ivo Chiesa dal 24 al 27 novembre con la regia di Paolo Valerio e un grande mattatore del teatro italiano come Franco Branciaroli nel ruolo di Shylock, prova d’attore per grandi interpreti sia in teatro che al cinema, dalla star del teatro inglese ottocentesco Edmund Kean al Premio Oscar Al Pacino.

 

Nella Repubblica di Venezia il ricco usuraio ebreo concede al giovane Bassanio un prestito, affinché possa recarsi a Belmonte e qui cercare di conquistare la nobile Porzia, ma chiede come garanzia una libbra di carne viva, vicina al cuore, dell’odiato mercante Antonio. Quando quest’ultimo si ritroverà a non potere restituire la somma di denaro nei tempi dovuti, Shylock è pronto a riscuotere la spietata obbligazione e sarà solo grazie a un brillante stratagemma di Porzia che le parti si ribalteranno, sino a che Antonio, con altrettanta crudeltà, chiederà all’usuraio di convertirsi al cristianesimo. Shylock, quindi, è davvero un feroce carnefice o piuttosto una vittima di antisemitismo nella splendente repubblica marinara?

Accompagnato da un solido e folto cast, Franco Branciaroli dà vita a un’interpretazione magistrale, mettendo in luce tutte le sfaccettature di una figura misteriosa, crudele nella sua sete di vendetta e rivalsa, ma anche capace di suscitare la compassione degli spettatori.

 

Prodotto da Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia, Centro Teatrale Bresciano e Teatro de Gli Incamminati, lo spettacolo è il primo di una serie di appuntamenti shakespeariani proposti dal Teatro Nazionale di Genova. Nel corso della stagione i genovesi potranno infatti apprezzare Otello nella versione tutta al femminile firmata dal regista Andrea Baracco con Federica Fracassi e Lucia Lavia tre le interpreti (30 novembre – 4 dicembre, Teatro Gustavo Modena), La tempesta con l’onirica regia di Alessandro Serra (25-29 gennaio, Teatro Ivo Chiesa), il Sogno di una notte di mezza estate scanzonato e ambientalista diretto da Jurij Ferrini (15-19 marzo, Teatro Eleonora Duse) e il Riccardo III proposto dagli attori detenuti della Casa Circondariale di Genova Marassi (14-20 aprile, Teatro Ivo Chiesa).

 

Intanto le repliche de Il mercante di Venezia (giovedì e sabato ore 19.30, venerdì ore 20.30, domenica ore 16) offrono a Franco Branciaroli, in veste di autore, l’occasione di presentare a Genova il libro che racchiude due sue drammaturgie, Don Chisciotte - Romeo e Giulietta (edizioni Morlacchi Spettacolo), nel corso di un incontro condotto da Alessandro Tinterri in collaborazione con il Museo dell’Attore sabato 26 novembre alle ore 17 nel Foyer del Teatro Ivo Chiesa (ingresso libero su prenotazione). Info e biglietti teatronazionalegenova.it

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport