Al Duse “Piccoli crimini coniugali”

Iniziano martedì 8 gennaio al Teatro Stabile di Genova le prenotazioni e le vendite dei biglietti di Piccoli crimini

coniugali di Eric-Emmanuel Schmitt, che sarà in scena da mercoledì 16 a domenica 20 gennaio al Teatro Duse.

Prodotto dalla Fondazione Atlantide e dal Teatro Stabile di Verona per la regia di Alessandro Maggi, Piccoli crimini coniugali è interpretato da Elena Giusti e Paolo Valerio. Le scene e i costumi sono di Marta Crisolini Malatesta, le musiche di Germano Mazzocchetti e le luci di Enrico Berardi

Autore di punta del teatro francese contemporaneo, Eric-Emmanuel Schmitt (Sainte-Foy-lès-Lyon, 1960) costruisce un “giallo” coniugale ricco di misteri e di colpi di scena, dove la verità non è mai ciò che sembra e la menzogna come la violenza di coppia vengono completamente riviste per assumere dei significati nuovi, inaspettatamente vivificanti. Piccoli crimini coniugali è un testo insieme comico e drammatico, nella cui scrittura è facile riconoscersi per il pubblico di ogni età e condizione sociale: sia quando la freschezza dei dialoghi prende il sopravvento, sia quando dal gioco teatrale emergono argomenti seri quali “la verità”, “la colpa” e, soprattutto, “l’amore”.

In Piccoli crimini coniugali Eric-Emmanuel Schmitt costruisce con mano sapiente il dolceamaro ritratto di una coppia in un interno: un ritratto ricco di colpi di scena e senza pudori, caratterizzato da un grande ritmo, dal quale scaturisce una commedia brillante e inquietante insieme.

Una coppia sposata rientra a casa dall'ospedale, dove Lei è andata a prendere Lui reduce da un incidente domestico a causa del quale egli ha perso completamente la memoria, pur conservando intatte le sue normali funzioni intellettuali. Lui ragiona ma non ricorda, non riconosce più neppure sua moglie, la quale si sforza di ricostruire la loro vita di coppia tassello dopo tassello. Poco alla volta si apprendono molte cose dei due protagonisti, ma contemporaneamente nascono nuovi dubbi. Il loro matrimonio dura ormai da quindici anni: perfetto, come tanti altri. Lui, scrittore di gialli e libero pensatore, non ha mai perso l’occasione per affermare che la coppia è un’associazione a delinquere finalizzata all'annientamento reciproco del compagno. Lei, moglie fedele, innamorata, si trova a vivere nell’età in cui una moglie scopre che il mondo è pieno di altre donne rivali, giovani e belle. Ora, i medici hanno deciso di dimettere lo smemorato per farlo riambientare a casa sua, circondato dalle cose di sempre e dall’affetto della moglie, nella speranza che l’amnesia passi in fretta e l’uomo torni in possesso del proprio passato. Ma, via via che si riportano alla luce informazioni dimenticate, si manifestano delle crepe sempre più profonde nei rapporti tra i due coniugi. Molte sono, infatti, le cose che cominciano a non tornare in quello che dicono e fanno.

Come mai Lei mente? E perché non vuole darsi fisicamente a Lui, che pure è fortemente attratto da Lei? Per quale motivo Lui, che pur afferma di essere completamente privo di memoria, si ricorda di certi particolari del viaggio di nozze?

Per Piccoli crimini coniugali – in scena al Duse da mercoledì 16 a domenica 20 gennaio 2013 - sono validi tutti gli abbonamenti (Fisso, Libero e Giovani), oltre che le consuete agevolazioni per studenti e gruppi organizzati in collaborazione con l’Ufficio Rapporti con il Pubblico.

Info: 010/5342300 www.teatrostabilegenova.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.genovateatro.it
orari: feriali ore 20,30 - domenica ore 16
prezzi: 25,00 euro (1° settore), 17,00 euro (2° settore)
Prenotazioni a partire da martedì 8 gennaio

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport