Identita' al Duse

Iniziano martedì 26 marzo al Teatro Stabile di Genova le prenotazioni e le vendite dei biglietti di Identità,

il nuovo spettacolo di e con Marco Baliani e Maria Maglietta che sarà in scena al Duse da mercoledì 3 a domenica 7 aprile.

Prodotto da Casa degli Alfieri – Asti, Identità è il tema scelto da Marco Baliani per uno spettacolo che attinge da testi di celebri autori che hanno già affrontato da diverse angolazioni un argomento così cruciale nella realtà contemporanea.

Identità religiosa, identità etnica, identità sessuale, identità nazionale, identità genetica, identità biologica, l’elenco potrebbe continuare a lungo. In tutta la sua articolata complessità, il tema dell’identità è al centro del nuovo spettacolo di Marco Baliani, la cui arte di narratore il pubblico dello Stabile conosce da tempo e ha avuto modo di applaudire lo scorso anno in Kohlhaas. L’attore-autore ne esplora la complessità attraverso forme teatrali diverse: dal monologo alla poesia, dalla narrazione al dialogo. Nasce così uno spettacolo molto personale, inteso a coinvolgere il pubblico in un clima di sentimenti, stimoli etici e civili suggestioni, al centro dei quali sta sempre l’individuo umano: punto di partenza e di arrivo di tutta l’arte scenica di Baliani.

Un uomo percorre la strada di una città, sta andando a denunciare lo smarrimento della carta d’identità. Durante il tragitto avvengono incontri che innescano pensieri, digressioni, metafore e racconti. Un flusso monologante che ruota continuamente intorno alla parola chiave Identità. Ogni tanto, il flusso è interrotto da improvvisi blitz narrativi, che avvengono con registri linguistici diversi, aprendo nuovi sentieri di esplorazione del medesimo tema identitario. Lo spettatore è portato, dunque, a compiere un suo viaggio interiore intorno alle difficili declinazioni di una parola chiave per comprendere la realtà contemporanea.

«A farci da stimolo – annotano Marco Balliani e Maria Mazglietta - sono state le riflessioni contenute in un breve saggio del romanziere Amin Maalouf, intitolato L’identità, le argomentazioni condotte dal viaggiatore Ryszard Kapuscinski nel libro Io e l’altro le tematiche racchiuse in La conquista dell’America del saggista Tzvetan Todorov e i pensieri della filosofa Adriana Cavarero in Tu che mi guardi, tu che mi racconti. Al termine del nostro viaggio ci siamo resi conto che Identità è parola oceanica, e che ne abbiamo esplorato solo un ristretto golfo. Non siamo riusciti a tenere tutto dentro un unico spettacolo, per questo ci stiamo già preparando per il sequel».

In correlazione con le rappresentazioni di Identità, giovedì 4 aprile (ore 17,30) Marco Baliani terrà nel foyer del Teatro della Corte una conferenza-spettacolo sul tema “Ama il prossimo tuo”. L’incontro è organizzato nell’ambito del ciclo “I pensieri delle parole”. L’ingresso è libero.

Per Identità – in scena al Duse da mercoledì 3 a domenica 7 aprile 2013 - sono validi tutti gli abbonamenti (Fisso, Libero e Giovani), oltre che le consuete agevolazioni per studenti e gruppi organizzati in collaborazione con l’Ufficio Rapporti con il Pubblico.

Info: 010/5342300 www.teatrostabilegenova.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.genovateatro.it
orari: feriali ore 20,30 - festivi ore 16
prezzi: 25,00 euro (1° settore), 17,00 euro (2° settore)
Prenotazioni a partire da martedì 26 marzo


Paolo Fizzarotti

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport