In arrivo “Exit”

Iniziano martedì 2 aprile al Teatro Stabile di Genova le prenotazioni e le vendite dei biglietti per Exit,

il nuovo spettacolo di Fausto Paravidino che sarà in scena al Teatro Duse da martedì 9 a domenica 14 aprile.

Prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano, Exit è interpretato da Sara Bertelà, Nicola Pannelli, Angelica Leo e Davide Lorino diretti dallo stesso Paravidino. Le scene sono di Laura Benzi, i costumi di Sandra Cardini, le musiche di Giorgio Mirto e le luci di Lorenzo Carlucci.

La nuova commedia di Fausto Paravidino racconta la crisi della coppia e vede i protagonisti alla ricerca di una via di uscita da una fitta rete di legami, o da una vita che non calza più alle loro aspettative. Tra azione e narrazione diretta al pubblico, i loro percorsi avanzano simultaneamente, incrociandosi nella maniera più inaspettata, fino alla resa dei conti. Interpretata nei ruoli principali da attori usciti dalla Scuola di Recitazione dello Stabile (come lo stesso Paravidino), Exit è una commedia dal ritmo incalzante, in cui le scene si susseguono in maniera cinematografica, tra quadri brevi e piani sequenza, che affidano allo spettatore i momenti di introspezione dei protagonisti, sulla scia della migliore tradizione dei film di Woody Allen.

Exit inizia come una commedia di Jon Fosse («scrittore norvegese che mi piace molto e non mi assomiglia per niente»), dice Fausto Paravidino (Genova, 1976): «C’è un uomo che legge, una donna che lo guarda e che dopo un po’ gli chiede cosa legge o qualcosa del genere. Si scopre che sono una coppia e che c’è qualcosa che non va. Da lì in poi è tutto diverso. È andata che ho cercato di aiutare questa coppia a capire cosa c’era che non andava ed è una cosa che non è mai facile da capire. C’entrano un sacco di cose: la politica, i figli, il non averli, il sesso, la gelosia, nel loro caso persino una storia di calzini. Mi sono divertito a conversare con loro. Il primo atto è così: loro un po’ si parlano e un po’ parlano al pubblico (che al momento di scrivere ero solo io). Poi c’è un altro atto tutto diverso. La loro storia non funziona più e allora quei due cercano se stessi fuori di casa, così facciamo la conoscenza con altri due personaggi. Terzo atto: resa dei conti. Non nel senso di vendette, i conti devono tornare, quel che s’è seminato si deve raccogliere, se c’è un fucile in scena prima della fine sparerà… quelle cose lì. Qui fucili non ce ne sono, ci sono i calzini, ci sono un sacco di gelati, c’è la politica, il vino, Woody Allen, l’Iraq, i figli, il non averne…».

Tra una battuta e l’altra, i dialoghi fulminanti modulati da Paravidino disegnano in controluce l’universo interiore dei personaggi, intrecciando il registro comico al drammatico e, viceversa, a velare l’ironia di accenti malinconici.

Per Exit – in scena al Duse da martedì 9 a domenica 14 aprile 2013 - sono validi tutti gli abbonamenti (Fisso, Libero e Giovani), oltre che le consuete agevolazioni per studenti e gruppi organizzati in collaborazione con l’Ufficio Rapporti con il Pubblico.

Info: 010/5342300 www.teatrostabilegenova.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.genovateatro.it

orari: feriali ore 20,30 – festivi ore 16.

prezzi: 25,00 euro (1° settore), 17,00 euro (2° settore)

Prenotazioni a partire da martedì 2 aprile


Paolo Fizzarotti

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport