Cento candeline sulla torta della Sportiva Sturla

Cento candeline sulla torta della Sportiva Sturla per uno speciale e inedito compleanno ai tempi del Covid-19. Domani l’attesa ricorrenza, festeggiata nelle loro case dagli oltre 250 soci ma anche applaudita da migliaia di liguri affezionati alla storia biancoverde.

La Sportiva Sturla nasce, infatti, ufficialmente il 29 aprile 1920 per volontà della Associazione “La Patriottica” di Genova-Quarto e dei Soci dello “Sturla Sport Club” per diffondere il nuoto, il ciclismo ed il calcio. Ben presto la società biancoverde si dedica però esclusivamente agli sport acquatici, al nuoto e alla pallanuoto in particolare, e proprio quest’ultima disciplina nel 1923 porta a Sturla lo scudetto tricolore. Successivamente vennero introdotti i tuffi e il nuoto sincronizzato. Da ricordare gli atleti ai Giochi olimpici: Salvatore Cabella (pallanuoto, Anversa 1920), Pino Valle e Arnaldo Berruti (pallanuoto, Parigi 1924), Enrico Bisso (nuoto, primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 dorso, Montreal 1976), Maurizio Divano (nuoto, Los Angeles 1984), Giovanna Burlando (nuoto sincronizzato, Barcellona 1992, Atlanta 1996 e Sidney 2000). Nel 1973 viene costruita la piscina sociale di Via 5 Maggio, grazie al coraggio di Federico Battezzati, presidente del sodalizio dal 1965. Nel 1974 il presidente del Coni Giulio Onesti assegna alla Sportiva Sturla la Stella d’Oro al merito sportivo. Da quel momento la Sportiva Sturla compie un decisivo salto di qualità vincendo per ben quattro volte il “Trofeo Nazionale Fin”. Innumerevoli volte i suoi atleti vestono l’azzurro nelle più importanti manifestazioni internazionali. Dal 2013, la Sportiva Sturla è guidata da Giorgio Conte e l’attività agonistica attuale si articola nei settori del Nuoto, della Pallanuoto, del Nuoto per Salvamento e dei Master. “Da cento anni, la nostra società è un punto di riferimento per il Levante cittadino – osserva Conte – La determinazione e la voglia di andare avanti per superare le tante difficoltà sul nostro cammino, in primis le mareggiate, contraddistinguono il nostro modus operandi da sempre”

 

La Sportiva Sturla, nella sede di via V maggio, organizza attività acquatiche per tutte le età. Corsi di nuoto per bambini e ragazzi, avvicinamento all’attività agonistica, corsi di nuoto per adulti, nuoto libero per adulti e famiglie, fitness, acqua-soft-fitness e ginnastica in acqua. I corsi di acquaticità per bambini dai 4 ai 36 mesi sono attualmente sospesi a causa della temporanea chiusura della vasca piccola, seriamente danneggiata dalla mareggiata dell’ottobre 2018.

Durante gli anni si rafforza sempre più la sensibilità nei confronti delle persone più svantaggiate sia a livello fisico (da molti anni la struttura ospita gli atleti disabili dell’ANFFAS e fa da base per svariate Associazioni di Ricerca, in campo medico, di malattie rare che possono contare sulla sede sociale della Sportiva Sturla per le loro raccolte fondi) che economico, essendo, dal 2018, avviato, a livello Municipale, un progetto per l’inserimento e l’avviamento allo sport a titolo gratuito di persone non abbienti in cui la struttura è inserita come Associazione ospitante.

 

Il programma dei festeggiamenti del Centenario della Sportiva Sturla è, naturalmente, condizionato dall’evolversi della situazione Covid-19. Dopo il Cimento e il Trofeo dell’Epifania, dopo l’annuale Festa dell’Atleta, si registra lo slittamento del Memorial Morena alla stagione 2021. Il 3° Memorial Fabio Gardella di nuoto per salvamento,  il 17° Trofeo del Mare-Torneo Panarello e il 77° Miglio Marino di Sturla restano a calendario e saranno confermati in base alle comunicazioni ministeriali e federali.

Presso la sede della Sportiva Sturla sarà inoltre allestita una mostra fotografica dove sarà esposto il materiale fotografico inerente i primi 100 anni di storia sportiva con lo scopo di condividere, raccontare e tramandare lo spirito sociale alle future generazioni.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport