Crescono gli abbandoni tra i giovani calciatori

Il campo di Bavari

Il campo di Bavari "San Giorgio" in via Benito Merlanti di proprietà della Figenpa

Senza il campionato, senza le docce, senza gli spogliatoi, col freddo, vento e pioggia. In queste condizioni passerebbe a chiunque la voglia di giocare a pallone. Una, o massimo due partite in questa disgraziata stagione, stop dallo scorso 6 marzo nell'annata 2019-'20. Sono i numeri impientosi del calcio dilettantistico giovanile ligure. E nel contempo crescono esponenzialmente gli abbandoni dei giovani calciatori, che oscillano tra il 10 ed il 20% a seconda delle società, con vari ragazzi che hanno perso gli stimoli di effettuare allenamenti distanziati, ma senza potersi misurare in campo.
In tutto questo scenario preoccupante, vi sono sempre più genitori che non intendono pagare la quota piena alle rispettive società, e le stesse sono sempre più in difficoltà a saldare gli affitti ai campi o le normale utenze per chi non è in affitto, con i mister da saldare.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport