Il "muro del pianto" per Gianluca Vialli

La Genova blucerchiata vuole ricordare così il suo fortissimo bomber degli anni Ottanta e Novanta

sono immagini che colpiscono, che addolorano e fanno riflettere. Sotto alla Gradinata Sud, da giorni, da quando è mancato agli affetti dei suoi cari il fuoriclasse che fece grande ed immortale la Sampdoria nel 1990-1991 con la vittoria del primo ed unico scudetto della sua storia, si è formato un murales fatto col cuore. In suo onore. Fiori, lettere, bandiere blucerchiate, sciarpe, vessilli, gagliardetti e tante sue immagini e bandiere. Anche in occasione di genoa - Venezia, tutti in piedi a rispettare rigorosamente il minuto di silenzio. non un fischio che sia uno. E poi in 5 mila in chiesa, in piazza Matteotti, per la Santa Messa in suo onore. da brividi!

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport