Calcio, la rivoluzione di…gennaio

Nove, come gli acquisti operati dalla premiata ditta Preziosi – Foschi. Nove come il voto che si potrebbe dare

a questo mercato di riparazione rossoblù, dove finalmente, almeno sulla carta, non si è sbagliato un colpo, a differenza degli altri anni.

In uscita, infatti, sono stati ceduti giocatori che non avevano affatto inciso alla causa rossoblù, come l’oggetto misterioso Anselmo, il deludente Melazzi, il baby Piscitella (non adatto alla serie A) o ancora l’acerbo Sampirisi e Canini, chiuso da una batteria niente male di centrali di difesa. Anche il cileno Seymour ha fatto le valigie, troppo incostante il suo rendimento.

In arrivo ecco tre cavalli di ritorno di razza pura come Floro Flores, Olivera e Portanova. Uno stopper vecchio stampo del calibro di Manfredini, un fantasista che non ha bisogno di presentazioni, Marco Rigoni, i terzini destri Cassani ed Eros Pisano, il roccioso Matuzalem e la stellina Nadarevic. Insomma, Ballardini ha a disposizione un organico da media alta classifica per centrare una salvezza al cardiopalma.

Vittorio Sirianni

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport