Balotelli Junior se ne va

Meno di una meteora. Alla fine il fratellino di sangue di Super Mario Balotelli abbandona la nostra città e si imbarca

con un volo destinazione Seattle, Usa, nella serie A americana, assieme al cognato, lui sì un campione del pallone, Oba Oba Martins (classe 1984), ex stella di Inter e Newcastle, fino a ieri agli spagnoli della Levante nella Liga.

Balotelli Junior in questi quattro mesi di parcheggio al Bogliasco del funambolico presidente Giuseppe Perpignano (serie D, girone A) era balzato agli onori della cronaca più per il carattere burbero come il più noto fratello. Prima di Natale, infatti, era stato pizzicato in un locale lombardo in una rissa con due carabinieri, da qui era scattata la denuncia. Al Bogliasco aveva racimolato appena 4 presenze, zero gol all'attivo e tante giocate che avevano lasciato a desiderare. Balotelli junior, al secolo Enoch Barwuah, viveva da solo in un piccolo appartamento di 4 vani affittato a Santa Margherita Ligure, dove la squadra dell'allenatore Enrico Nicolini si allena al "Broccardi".

Non si capisce come possa giocare nella serie A americana se non  riusciva ad essere titolare nella D italiana, in una compagine che si gioca la salvezza, ma a volte basta portare un cognome illustre (pardon, avere il sangue illustre) per sfondare, o quanto meno avere una possibilità di successo nel mondo dorato del pallone.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport