Samp sul mercato

Terminata la stagione con una preziosa e prestigiosa vittoria sui bicampioni in carica della Juventus, la nuova Sampdoria

ripartirà da Delio Rossi al timone di un vascello rinnovato, ma non stravolto. L’idea che balena da settimane nella testa del ds Carlo Osti, in piena sinergia con il limitato budget imposto dal patron Garrone (foto), prevede una rosa di 22-23 elementi, di cui tre portieri e tanti ragazzi che negli ultimi anni sono usciti dal florido vivaio blucerchiato. E allora, per limitare un disavanzo di bilancio che è uscito a pezzi a causa della retrocessione del 2011, la società di Corte Lambruschini non farà follie sul mercato, ma si muoverà con grande oculatezza.

CHI VA. Le partenze illustri riguardano anche alcuni big in organico. De Silvestri ritorna per fine prestito alla Lazio, lo stesso percorso effettuerà Maxi Lopez, destinazione Catania (il costo del riscatto era di 7 milioni di euro, troppi per l’argentino). Icardi ha già firmato un precontratto con l’Inter di circa 12 milioni di euro, mentre Romero è allettato dalle proposte del monaco di Claudio Ranieri. In uscita Poli, diretto alla Juventus del suo scopritore Marotta, mentre Sansone dovrebbe ritornare al Torino. L’attacco è quindi da rifare. Farà le valigie anche Maresca, ma la destinazione non si conosce ancora, così come Berni, che sarà chiuso da un nuovo terzo portiere.

CHI VIENE. Saranno almeno quattro i giovani esplosi in serie A e B che faranno ritorno all’ovile. Il portiere Vincenzo Fiorillo è il primo della lista, seguito da Bomber Zaza (appetito da Napoli, Juventus e Milan), e i centrocampisti Eramo e Signori. Nella lista della spesa potrebbero figurare anche il difensore dell’87 Volta e il greco Gentistoglu. Osti si sarebbe mosso in persona per tre pedine del Palermo: il forte sloveno Ilicic, davvero uno spreco per la serie B, il portierone Sorrentino e la rivelazione Kurtic. Sul taccuino dell’uomo mercato blucerchiato sono finiti anche Rolando Bianchi e il centravanti del Livorno Paulinho.

CHI RESTA. La Sampdoria 2013-’14 ripartirà senza dubbio dai pilastri Palombo, Gastaldello, Eder, Da Costa, Kristicic, Obiang e Soriano. In dubbio le conferme di Costa, Mustafì, Poulsen, Estigarribia, Rodriguez, Castellini e Renan. Queste saranno settimane decisive.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport