Palombo zittisce i tifosi

Angelo Palombo

Angelo Palombo

Per la prima volta, in 13 anni di rapporto di solo amore, tra Angelo Palombo e una piccola fetta di fans

è successo qualcosa di spiacevole. Durante il match di ieri tra blucerchiati e orobici, lo storico capitano e icona della Sud, è stato fischiato dai Distinti. Poi le scuse di Angelino per aver zittito con la bocca e il dito il settore dello stadio più esigente. "Ammetto che chi paga il biglietto è libero di manifestare apertamente il proprio malumore e il proprio dissenso nei confronti dello spettacolo offerto sul campo, ci tengo a spiegare i motivi della mia reazione - spiega Palombo, visibilmente emozionato per l'accaduto - Mi è dispiaciuto compiere un gesto simile e, se qualcuno si è sentito offeso, mi scuso. Ma devo ammettere che in un momento di difficoltà, mio e della squadra, anziché ricevere fischi, mi sarebbe piaciuto che tutto lo stadio ci avesse incitati e ci fosse rimasto vicino, proprio come hanno fatto e fanno sempre i ragazzi della Gradinata. Siamo una formazione giovane e abbiamo bisogno di incoraggiamento, non di mortificazioni. Ribadisco: chi viene a Marassi ha tutto il diritto di contestarci, ma che lo faccia a fine partita, durante non aiuta nessuno e, tanto meno, non aiuta la Sampdoria".

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport