Tocca a Fiorillo

Vincenzo Fiorillo

Vincenzo Fiorillo

Una papera dietro l'altra del brasiliano Da Costa ed ecco la decisione di mister Mihajlovic, uno che non si fa pregare

troppo quando si tratta di cambiare decisione. Contro il Torino dell'ex Giampiero Ventura, domenica prossima, tocca a lui, al "Falco di Oregina", al secolo Vincenzo Fiorello, portiere classe 1990 cresciuto nel vivaio blucerchiato e nel mercato di gennaio acquistato per la metà dalla Juventus grazie a Marotta, che ha sempre stravisto per il numero uno di 23 anni e mezzo. Da Costa, che a gennaio era a un passo dall'addio, alla fine poi è rimasto alla Samp, ma i risultati e le prestazioni non sempre sono state all'altezza. 
Contro i granata Fiorillo si gioca una bella fetta del proprio futuro, visto che a 18 anni era considerato l'erede di Buffon in azzurro, ma una serie di disavventure personali a Spezia, quando era in prestito nel club aquilotto, e poi un calo delle prestazioni, lo avevano fatto precipitare nel ruolo di terzo portiere. Ora la grande chance per un immediato riscatto.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport