La metamorfosi

Okaka ancora in gol

Parafrasando le "Metamorfosi" di Ovidio, la Sampdoria, da quando in panchina siede Sinisa Mihajlovic

ha decisamente cambiato marcia. altro che Delio Rossi. Pur povera di mezzi tecnici e denari, i ragazzi blucerchiati mantengono una media da qualificazione in Europe League e hanno persino archiviato il capitolo salvezza con due mesi d'anticipo. 
Al "Mapei Stadium" c'è stata la risposta del gruppo, le seconde linee non hanno fatto rimpiangere i big. Ampio turnover per Mihajlovic, in panchina contemporaneamente Eder, Gabbiadini, Maxi Lopez, Palombo e Gastaldello. La partita si è incanalata subito nei binari giusti, con Sansone (autore di un'ottima gara) che ha subito portato in vantaggio la Sampdoria. Dopo il pareggio di Longhi (in fuorigioco) è arrivata la rete della vittoria di Okaka, un giocatore letteralmente rinato sotto la guida di Mihajlovic. Terza rete per l'ex Parma da quando veste la maglia blucerchiata. Non solo, Okaka ha lottato tenendo la squadra alta, cercando più volte la rete del raddoppio.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport