In bocca al lupo, Alberto

Alberto Marangon non è più l'addetto stampa della Sampdoria

Alberto Marangon non è più l'addetto stampa della Sampdoria

Se ne è andato con il suo stile che lo ha contraddistinto dal lontano luglio 2002, quando per la prima volta la stampa

genovese e sportiva nel dettaglio lo aveva conosciuto. Era arrivato da Venezia, fido del nuovo dg Beppe Marotta, se ne è andato due giorni fa per l'arrivo del nuovo patron della Sampdoria. Alberto Marangon, lo storico addetto stampa blucerchiato, dice addio dopo 11 lunghi anni (eccezion fatta una parentesi nell'Atalanta nella stagione 2005-2006). E in queste annate l'Alberto tanto preciso e taciturno, che snocciolava pochi sorrisi e spesso di circostanza con i colleghi sia a Bogliasco che al "Ferraris", è diventato un sampdoriano vero. Qui a Genova ha conosciuto la sua futura moglie, che poi tra il 2007 e il 2011 le ha dato alla luce due splendide figlie. Sempre a Genova è maturato ed ha trovato casa a Marassi, guarda caso a pochi metri dallo stadio.
Con Ferrero il feeling è venuto subito a mancare, non a caso il nuovo massimo dirigente aveva annunciato ai propri dipendenti un taglio dello stipendio del 20% come prima mossa. Se ne va un pezzo di Sampdoria. La sua nuova avventura di Marangoo si chiama Bari, dove ricoprirà il ruolo di capo ufficio stampa e team manager della società biancorossa, chiamato dall'ex arbitro Paparesta.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport