Antonini spala

Antonini tra gli Angeli del Fango

Antonini tra gli Angeli del Fango

Incredibile, ma vero. Verrebbe da pensare capita solo nella nostra città. Storia di un calciatore

professionista, l'unico tra i 49 attuali nelle rose di Genoa e Sampdoria che, assieme  sua moglie, ha deciso di dare una mano alla città di Genova, andando a spalare in mezzo al fango e ai tanti "angeli del fango", quasi tutti ragazzi tra i 16 e i 25 anni in arrivo da ogni angolo della Liguria. Eppure, il gesto di Luca Antonini, valente difensore classe 1982, è stato criticato. In primis per aver usato una tuta sociale del Genoa e poi perchè, una volta tolta, ha esibito, dicono i suoi detrattori, il suo sponsor.
Ecco la risposta del difensore rossoblù a un suo detrattore, il tutto via Twitter: "Replico a te per rispondere ad altri che hanno avuto il tuo stesso pensiero. La felpa del Genoa era della stagione precedente, non più utilizzabile né per occasioni con la squadra, né tantomeno per uscire in giro per la città. Per questo motivo l’ho messa. Le persone a Genova mi riconoscono a prescindere. E comunque la felpa l’ho tolta per regalarla ad una ragazza genoana che spalava con me. C’è chi mi ha visto con la maglietta ed ha avuto il coraggio di dire che facevo pubblicità al mio sponsor tecnico. Io non ho pensato a come vestirmi per andare a spalare fango. Ho preso dei guanti, messo degli scarponi e sono andato". 

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport