Gasp, che succede?

Il Gasp attende alla finestra

Il "Gasp" attende alla finestra

Resta, non resta. Ogni anno, di questi tempi, è sempre la stessa spiacevole situazione tra Gian Piero Gasperini

da un lato ed Enrico Preziosi dall'altro. C'è un tecnico che, nonostante un carattere abbastanza deplorevole, in panchina fa bene o quasi sempre bene, salva il Genoa e anzi fa sognare i propri tifosi. Poi dall'altra c'è un Enrico Preziosi che investe denari ed energie sul "vecchio balordo", ma alla fine stravolge sempre l'ossatura della squadra come un calzino. A gennaio, addirittura, ha venduto dei pilastri come Antonelli, Sturaro, Matri e Pinilla, senza contare "Fetfa", Greco e Rosi. Insomma, i due vanno da un lato d'amore e d'accordo, dall'altra hanno due carattere forti e si vede. Non a caso, nei giorni scorsi, sono arrivate voci che vedono un Preziosi sulle tracce dell'empolese Sarri, corteggiato anche da Milan e Sampdoria, e del grande ex Davide Nicola, nel caso Gasperini, che ha un contratto fino al 30 giugno 2016, rompesse col Grifo.

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport