Pro Recco, via alla final six

A Trieste, sessant'anni fa, la Pro Recco vinceva il suo primo Scudetto con un'impresa epica che aprì

il lungo percorso di trionfi. È l'epilogo che i ragazzi di Rudic, in partenza per la città giuliana, sperano di ripetere: da domani, infatti, prende il via la Final Six, atto conclusivo dell'edizione numero 100 del campionato. I biancocelesti, campioni d'Italia da 13 anni consecutivi, entreranno in scena venerdì, in semifinale, contro la vincente di Sport Management - Roma.

Il percorso verso il titolo si preannuncia più complicato del solito, "ma per noi non cambia nulla - ammette capitan Ivovic - facciamo un passo alla volta e pensiamo, intanto, alla probabile gara con la Sport Management. Meritano il massimo rispetto per quanto dimostrato in Champions League, hanno messo in crisi grandi squadre e anche noi, nella sfida casalinga di campionato, abbiamo faticato parecchio per prenderci i tre punti. La loro zona a 'M' può metterti in crisi se non la affronti nel modo giusto. Solo da venerdì sera cominceremo a ragionare sull'eventuale finale con il Brescia, una squadra altrettanto temibile che in estate si è rinforzata e ha Figlioli come arma in più".

Loro i favoriti in virtù del primo posto in regular season? "Il piazzamento in campionato non conta niente - risponde Ivovic - assumiamoci le responsabilità, non nascondiamoci: quest'anno abbiamo vinto tutte le partite tranne una e i detentori del titolo siamo noi. Sarà difficile, lo sappiamo, il campionato italiano è di alto livello, basti pensare che siamo l'unico paese a portare tre squadre alle finali di Champions League". 

Parole da condottiero, idee chiare e spirito battagliero che 'Leka' dovrà trasmettere anche a quei compagni che si approcciano alla prima finale Scudetto della loro carriera: "Gli dirò di giocare con semplicità, di non voler strafare, questa è la cosa più importante. Siamo consapevoli che vincere il Tricolore vale tantissimo, per noi e per il club. E poi - conclude il numero undici - ad Hannover vogliamo arrivarci, ancora, da campioni d'Italia".

Pin It

GenovaSì TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport